vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Cavatore appartiene a: Regione Piemonte - Provincia di Alessandria

Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) - edilizia

Scheda del servizio

Trattasi di una licenza edilizia a tutti gli effetti, anche se la segnalazione, che assume l’efficacia titolo abilitante, non è rilasciata dal dirigente incaricato, ma viene presentata al Comune.

Abrogazione della Denuncia d’inizio attività (DIA) (Art. 23 del DPR n. 380/01)
La Denuncia d’inizio attività (DIA) è stata abrogata e sostituita dalla Segnalazione certificata d’inizio attività (SCIA in alternativa – super, o propria). (Nella regione Sicilia e Provincia di Bolzano opera ancora la DIA super)

Opere e interventi edili soggetti a (SCIA normale) (Art. 22 c 1e 2 del DPR n. 380/01)
Prima dell’attuale normativa, la SCIA (normale) poteva essere utilizzata per tutti gli interventi, che non erano liberi, non sottoposti a CILA e a Permesso.
ORA con l’attuale modifica vengono indicati espressamente, in modo analitico.
Con la SCIA (normale) è possibile:
• Manutenzione straordinaria sulle parti strutturali degli edifici. (Sulle parti non strutturali serve la CILA)
• Restauro e risanamento conservativo sulle parti strutturali degli edifici. (Sulle parti non strutturali serve la CILA)
• Ristrutturazione edilizia (leggera), che NON comporti modifiche alla volumetria complessiva.
• Cambio di destinazione d’uso degli edifici nei centri storici e cambio di sagoma degli edifici vincolati.
• Varianti minori in corso d’opera. (Attenzione! Da non confondere con le variazioni NON essenziali di cui all’art. 22 c. 2/bis del DPR 380/01)
• Interventi che rientrano nell’ambito del procedimento automatizzato (ai sensi degli articoli 5 e 6 del DPR n. 160/2010) e altri previsti dalla regione.

Dove deve essere presentata
La certificazione asseverata deve essere presentata presso lo Sportello unico per l’Edilizia (SUE) o trasmessa via e-mail o PEC, nell’apposito stampato unificato, allegando, secondo l’intervento edilizio, la documentazione prevista.

Costi
Non sono previsti i diritti di segreteria per la presentazione della Segnalazione certificata d’Inizio attività (SCIA).

Dichiarazione di fine lavori al Comune
L’interessato, (in altre parole chi ha presentato la segnalazione), ha l’obbligo di comunicare allo Sportello unico la fine dei lavori, allegando copia del certificato di collaudo che il progettista - direttore dei lavori rilascia e altra eventuale documentazione richiesta.
La mancata comunicazione di fine lavori e quindi della consegna di tale documentazione comporta il pagamento di una sanzione pecuniaria. (Art. 23 c. 2 e 7 DPR n. 380/01)

Presentazione della Segnalazione certificata d’agibilità (SCA)
Qualora sia prevista la SCA, secondo la tipologia delle opere e interventi effettuati, lo stesso soggetto titolare della (SCIA), ha il compito di consegnare entro 15 giorni dalla dichiarazione di fine lavori, la stessa Segnalazione certificata d’agibilità (SCA) con le asseverazioni del direttore dei lavori e quant’altro previsto nello stampato specifico. (Art. 24 DPR n. 380/01 come modificato dal D. Lgs. 25 novembre 2016, n. 222)

Norme di Riferimento
• Artt. 22, 23 e altri DPR n. 380/01 (con le modifiche dell’art. 3 del D. Lgs. n. 222 del 25 novembre 2016)
• Artt. 19, 19-bis della legge n. 241 del 1990
• Regolamento edilizio

Ufficio di competenza

Nome Descrizione
Responsabile Ferraris Gian Franco
Indirizzo Piazza Giacomo Gianoglio, 2
Telefono 0144.320753
Fax 0144.352793
EMail info@comune.cavatore.al.it
PEC comune.cavatore@pec.it
Apertura al pubblico
Apertura al pubblico
Giorno Orario
sabato 10.30 - 14.00

Modulistica

  • SCIA [.pdf / 2,56 Mb]
  • SCA [.pdf / 2,46 Mb]

Regolamenti

Regolamento edilizio
Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 19 del 28/11/2018
Regolamento edilizio.pdf [.pdf / 581,09 Kb]